Home
28.02.2020
Pietre Naturali PDF Stampa E-mail

Sono belle e sono tante: marmo, granito e un’infinità di pietre locali, splendide e delicatissime. Possono essere sottoposte a finitura lucida o non lucida e posate in interni o in esterni. Un corretto intervento protegge questi materiali dalle macchie, dallo sporco, rende più facile la manutenzione e allunga la vita ai pavimenti.

 

LAVAGGIO DOPO POSA

 

 

Un accurato lavaggio dopo posa è il primo, importante passo per assicurare lunga vita al pavimento. Facilita infatti le successive fasi di protezione e manutenzione.

L’operazione rimuove residui di cemento, colle e sporco di varia natura; evita così che queste sostanza si fissino al suolo, rendano inefficaci i successivi interventi di protezione e creino grandi problemi di sporcabilità.

 

IL GIUSTO PRODOTTO PER OGNI SUPERFICIE

Per eseguire un lavaggio dopo posa a regola d’arte bisogna innanzitutto sapere che tipo di prodotto usare. Per le pietre naturali in genere potete attenervi a questo schema: la scelta va fatta a seconda del tipo di materiale e della sua finitura.

 

PRODOTTO DI LAVAGGIO MATERIALI

Deterdek (per pietre resistenti agli acidi)

• Granito, Porfido, Slate, Serizzo, Quarziti, Peperino, Ciottoli.
• Marmi e travertini grezzi acidificati, burattati, non pretrattati.
• Arenarie con finitura grezza (es. pietra Serena, Santa Fiora).

 

Cleaner (per pietre non resistenti agli acidi)

 

• Marmi, Travertini, Limestone, Ardesia Ligure, Pietra di Vicenza, Pietra di Lecce.
• Pietre con finitura lucida o spazzolata/patinata in genere.
• Arenarie finemente levigate (es. pietra Serena, Santa Fiora).
• Agglomerati (graniglie, veneziane, marmo-resina).

Come si fa

 

Diluite il prodotto in acqua come riportato in etichetta. Stendete la soluzione così ottenuta con uno straccio, attendete qualche minuto e quindi intervenite energicamente con uno spazzolone. Raccogliete lo sporco con uno straccio e risciacquate con abbondante acqua.

Attenzione: prima dell’applicazione – in particolare se utilizzate Deterdek – vi consigliamo di verificare su una piccola porzione di materiale la reazione del prodotto. Se rimanessero zone non perfettamente pulite, ripetete il lavaggio con soluzioni più concentrate.

 

Protezione

 

Dopo aver effettuato un accurato lavaggio dopo-posa, si può passare alla fase di protezione.

Proteggere una superficie significa:
impedire l’assorbimento delle macchie acquose e oleose;
rendere più semplice la manutenzione;
allungare la vita ai materiali.

Questo intervento è particolarmente consigliabile su:
pietre assorbenti, come ad esempio i calcari e i marmi lucidi
superfici esposte a rischio di macchie, come ad esempio i pavimenti e i top di bagno e cucina
pavimentazioni e rivestimenti esterni

 

IL GIUSTO PRODOTTO PER OGNI SUPERFICIE

 

La scelta del prodotto da utilizzare per la protezione dipende da diversi fattori:

il materiale;
la collocazione del materiale (in interni o in esterni; pavimenti o pareti);
il tipo di protezione (idrorepellente, antimacchia);
l’effetto desiderato (naturale, tonalizzante, effetto bagnato...).

Si può scegliere fra protettivi a base solvente e a base acqua.
I protettivi a base solvente sono da preferire nel caso dei materiali più compatti e meno assorbenti, in quanto hanno una maggiore capacità di penetrazione, rispetto ai base acqua.
I prodotti a base acqua invece sono da preferire nel caso dei materiali più porosi e ad alto assorbimento. Sono a basso impatto ambientale, inodori, e possono essere applicati anche in condizioni di umidità residua.

Protezione idrorepellente
I protettivi idrorepellenti di Fila agiscono in profondità perché penetrano* nei pori del materiale, respingono l’acqua e lasciano passare aria e vapore acqueo.
Una protezione idrorepellente è particolarmente indicata nel caso di superfici esterne,rappresenta una valida protezione contro l’usura degli agenti atmosferici e un ostacolo alla formazione di muschi ,muffe ed efflorescenze.

Gli idrorepellenti:
Hydrorep (idrorepellente base solvente)
Fila HP 98 (idrorepellente base acqua)
Fila MP90( idro-oleorepellente) specifico per finiture lucide

Tabella idrorepellenti consigliati per esterno

 

per pietre con finitura:

effetto

 

note

 
lucida
spazzolata
opaca
grezza
naturale
bagnato
 

Hydrorep

 

x

x

 

 

Hp 98

 

x

x

 

antisticking

Mp90

x

 

x

 

antigraffiti


Protezione antimacchia

È adatta soprattutto ai pavimenti interni, ma anche negli esterni a rischio di macchie, dove stazionano auto per esempio. Oltre ai pavimenti, la si consiglia anche su altre superfici come top, lavabi, soglie.
Senza un’adeguata protezione preventiva della superficie, infatti, è quasi impossibile eliminare le macchie assorbite. La protezione antimacchia si ottiene con impermeabilizzanti di profondità; è in questa fase che si sceglie se mantenere l’aspetto naturale al materiale oppure se si vuole impartire una tonalizzazione o l’effetto bagnato.

I protettivi antimacchia:

FILA MP/90: specifico per pietre con finitura lucida o spazzolata in particolare per marmi e graniti;
FILA W 68 : antimacchia base acqua per superfici grezze, non altera l’aspetto naturale della pietra
FILAFOB : antimacchia base solvente, non altera l’aspetto naturale della pietra
FILASTONEPLUS: antimacchia base solvente, quando si vuole impartire una decisa tonalizzazione del colore naturale delle pietra (effetto bagnato opaco)
FILAWET: protezione antimacchia ad effetto tonalizzante e lucido per pietre con finitura grezza (effetto bagnato lucido)

Tabella antimacchia:

 

per pietre con finitura:

effetto

 

note

 

lucida
spazzolata

opaca
grezza

naturale

bagnato

 

MP90

x

 

x

 

 

FILAFOB

x

x

x

 

Può essere applicato anche su superfici lucide o spazzolate

W68

 

x

x

 

Ideale per pietre ad alto assorbimento

STONEPLUS
x
x
 
x
Effetto bagnato opaco
FILAWET 
x
 
x
Effetto bagnato lucido

NOTA BENE: nel caso di pavimenti interni, su alcune tipologie di pietre ad alto assorbimento e con finitura grezza, si consiglia di passare anche una mano del protettivo FILAJET per rinforzare la protezione antimacchia

 

Come si fa

 

Sul pavimento asciutto e pulito stendete il prodotto puro con pennello, straccio o vello impregnando bene anche le fughe.
Attenersi comunque alle istruzioni riportate in etichetta o scheda tecnica.
Aspettate che la superficie sia completamente asciutta prima di calpestarla nuovamente o di passare alla finitura.

Finitura

 

A cosa serve

Al termine della fase di protezione, vi consigliamo di applicare un prodotto di finitura – generalmente una cera – per:

- nutrire il pavimento;
- proteggerlo dall’abrasione superficiale, causata dal passaggio o dai mobili;
- rendere più facile i successivi interventi di manutenzione;
- ottenere l’effetto estetico desiderato, dal lucido speculare all’opaco.

La finitura è opportuna solo sui pavimenti interni, dove completa il trattamento. Nel caso delle finiture lucide la cera può essere data in alternativa all’impermeabilizzante, o in fase di manutenzione.

Per scegliere il prodotto giusto, consultate la nostra tabella.

Tabella cera di finitura per pavimenti interni:

 

Finitura ottenuta

Applicabile su pietre

  

Lucidate

Spazzolate

Opache

Grezze

FILACLASSIC
(cera rilucidabile)

Lucida

x

x

x

x

FILAMATT

Opaca

 

 

x

x

FILASATIN

Satinata

 

x

x

x

LONGLIFE
(cera autolucidante)

Lucida

x
x
x
x

 

 

Come si fa

 

A pavimento asciutto applicate il prodotto di finitura con straccio o vello.

Per aiutarvi nella scelta dei prodotti di trattamento, potete consultare la seguente tabella dove sono consigliati dei cicli di trattamento per alcune tipologie di materiali.

Esempi di materiale e relativo trattamento per pavimenti interni.

MATERIALI

       TRATTAMENTO

 

Marmi, Travertini e Graniti con finitura lucida, spazzolata o patinata

           MP/90 o Fila Stone Plus

 

Pietre grezze, porose, ad alto assorbimento: es. Pietra di Vicenza, Pietra di Lecce, Pietra Serena, Quarzite a spacco.

 

   W/68 + JET+ CERA

 

Pietre levigate compatte, ad assorbimento medio-alto. Es. Porfido, Basaltina, Crema Marfil, Moca Cream.

 

                         Fob + cera

 

Slate

 

                         Cera

 

Ciottoli e Marmo anticato, burattato, sabbiato.
(cera autolucidante)

 

  Wet o Stone Plus

 

Quarziti lucide

 

                         Fob

 

La manutenzione ordinaria

 

Piccoli trucchi per una pulizia migliore

Viva la pulizia facile e veloce
La manutenzione non è altro che la pulizia ordinaria della casa. Serve a togliere lo sporco, cancellare i segni delle impronte, rinforzare lo strato protettivo. Con i prodotti Fila andate sul sicuro perché trovate la risposta giusta per ogni esigenza.

Prima regola: niente alcol e ammoniaca
L’alcol e l’ammoniaca intaccano la superficie, i trattamenti e le cere di finitura, compromettendo la naturale bellezza del pavimento. Non usateli mai, neppure in caso di macchie. Fila ha la risposta giusta anche per questo.

L’acqua: tiepida è meglio
Con i prodotti Fila la pulizia è migliore. Ma con l’aggiunta di un po’ d’acqua calda diventa imbattibile: quando diluite i detergenti, infatti, l’efficienza aumenta. Tenetelo a mente e il risultato sarà eccezionale.

Niente vapore, grazie
Fila sconsiglia l’uso delle macchine a cento gradi su tutti i pavimenti in legno e sui pavimenti trattati a cera. I prodotti Fila vi permettono di pulire in modo altrettanto veloce, ma molto più soddisfacente.

Lucidatrice: spesso e volentieri
Per far bello il pavimento, passate frequentemente la lucidatrice. Non c’è altro modo per tirare bene la cera e far brillare alla grande le superfici.

ll lavaincera: una buona abitudine
Diluite un po’ di cera nel secchio di lavaggio e poi passatela sulla superficie. È un metodo pratico e infallibile per pulire a fondo e, nello stesso tempo, rinforzare lo strato protettivo. A pavimento asciutto, spazio alla lucidatrice.

La cera pura: di tanto in tanto
Con i prodotti Fila, lo strato ceroso dura più a lungo. Perciò è sufficiente passare la cera una o due volte all’anno e lucidare poi con la lucidatrice.

 

La manutenzione straordinaria

 

Deceratura e smacchiatura sono due degli interventi di manutenzione straordinaria che ripristinano l’originale bellezza della vostra pietra:

Deceratura
Se il trattamento del vostro pavimento è molto vecchio, danneggiato o inefficace, oppure se la superficie ha perso la sua bellezza originale a causa di una manutenzione sbagliata, dovete rimuovere i vecchi trattamenti o i vecchi strati di cera per poi ripristinarli.

Per la deceratura usate Fila PS/87 diluito 1:5. Stendete con uno straccio, attendete qualche minuto e quindi intervenite energicamente con uno spazzolone. Raccogliete la cera con degli stracci avendo cura di lavarli o sostituirli spesso per evitare che la cera rimossa si ridepositi. Alla fine lavate con abbondante acqua.

Smacchiatura
Rimuovere le macchie con Fila è facile. Basta scegliere il prodotto giusto e seguire le indicazioni riportate in etichetta e in questa tabella.

 

TIPO DI MACCHIA                               PRODOTTO

Macchie colorate (caffè, soft drink, tintura per capelli...)

                              Fila SR95

 

Macchie grasse e oleose

 

                              FilaNoSpot

 

Macchie acide (abrasioni della superficie dovute a contatto con prodotti acidi, come le cole, il vino, il limone...)

 

                              FilaMarbleRestorer